LA PERCEZIONE CROMATICO – OLFATTIVA NELL’INTERIOR DESIGN

I colori ed i profumi all'interno dello spazio abitativo,  creano la giusta empatia con l'ambiente ed i suoi abitanti. La percezione cromatica è la capacità che abbiamo di distinguere i diversi colori e di percepirne le sfumature e le combinazioni. Nel campo dell'Interior Design, la percezione cromatica è una delle componenti importanti per creare ambienti armoniosi ed equilibrati.

È utile scegliere i colori giusti per le pareti, gli arredi e gli accessori, creando un insieme coerente e piacevole alla vista. Per sfruttare al meglio questa dimensione è importante conoscere le proprietà dei colori e saperli combinare al meglio.

Ad esempio, i colori caldi come il rosso, l’arancione, il giallo, favoriscono l'attivazione dell'organismo attraverso la stimolazione di un atteggiamento aperto e disponibile; i colori freddi come il blu, il viola, favoriscono la chiusura e l'introspezione attraverso la percezione di una sensazione di quiete e raccoglimento.

Applicando questo approccio ai vari spazi della casa, possiamo affermare che per la cucina ed il soggiorno, si dovrà prediligere il giallo, l’arancione, il rosso; per le camere da letto la preferenza ricadrà sulla versione opaca del marrone, del grigio, sul rosa antico e sul giallo ocra; per il bagno i colori migliori saranno legati all'azzurro ed al blu nelle tonalità più chiare, ed in fine nell'eventuale stanza per la meditazione o in presenza di ambienti poco luminosi, il colore ottimale risulterà essere il bianco.


pexels-photo-6755752jpeg


Oltre alla percezione cromatica, è importante anche la percezione olfattiva. Il nostro olfatto è in grado di riconoscere e distinguere una vasta gamma di profumi, dai più piacevoli ai più fastidiosi. Anche i profumi possono influire sulla percezione degli spazi, creando un'atmosfera rilassante o invece accentuando il senso di oppressione. Infatti, la “stimolazione olfattiva” viene utilizzata anche nel marketing per influenzare i consumatori e creare un'esperienza unica e memorabile.

Un esempio in tal senso, è rappresentato dalla vasta gamma di profumatori e diffusori per ambienti presenti sul mercato. Spesso le loro forme ed i materiali richiamano gli elementi presenti in natura, che racchiudono in sé una valenza simbolica come ad esempio l'albero della vita. L'elemento aromatico perciò, permette di attribuire una vera e propria “personalità olfattiva” ad ogni spazio della casa.

Così come avviene con i colori, anche per i profumi si cercherà di utilizzare fragranze calde, avvolgenti e forti per gli ambienti del soggiorno e della cucina, mentre si prediligeranno profumazioni neutre e delicate per gli ambienti delle camere da letto ed il bagno.
Ad esempio, la lavanda che è un aroma rilassante e calmante, perfetto per creare un'atmosfera serena e accogliente, si utilizzerà nella camera da letto e nel bagno mentre l'arancia che è un aroma stimolante e rivitalizzante, è ideale per spazi ad alta energia come il soggiorno, la cucina e gli ambienti lavorativi.



pexels-photo-2934084jpeg



Un altro aspetto fondamentale da considerare riguarda la presenza di piante in casa, poiché anch’esse offrono un notevole beneficio psicologico, contribuendo alla riduzione dello stress e, di conseguenza, all'aumento della capacità di concentrazione.

In sintesi, la giusta combinazione tra colori e profumi, che si fondono insieme in modo armonioso, attivano in modo simultaneo il corpo e la mente, creando ambienti accoglienti e funzionali.

Caterina  Boccardi