L'IMPORTANZA DELLE PIANTE NEL DESIGN EMOZIONALE

Le piante giocano un ruolo fondamentale nell'arredamento emozionale in quanto sono in grado di creare un'atmosfera positiva e accogliente in una stanza. Oltre alla bellezza estetica, le piante donano un senso di calma e tranquillità, migliorando il benessere psicologico degli individui.

Le piante hanno il potere di connetterci con la natura, anche se siamo circondati da spazi urbani e edifici. La presenza di piante all'interno di un ambiente può aiutare a creare una sensazione di vitalità e freschezza, facendo sentire le persone più a contatto con la natura.


iStock-1488447327jpg

iStock.com/ Liudmila Chernetska  


Le piante influiscono sul nostro umore e sulla nostra salute mentale. Studi hanno dimostrato che le piante migliorano la qualità dell'aria, riducendo la presenza di sostanze nocive e aumentando i livelli di ossigeno. Inoltre, le piante assorbono l'umidità e contribuiscono a mantenere un clima ottimale all'interno dei vari spazi.

L'importanza delle piante nell'arredamento emozionale si manifesta anche attraverso il senso di responsabilità che si prova nel prendersene cura. Questo processo può aiutare a creare un legame emozionale con le piante stesse, migliorando l'autostima e instaurando una routine che contribuisce al benessere quotidiano.

Inoltre, le piante possono essere utilizzate come elementi decorativi e come punto focale in un ambiente. Esse possono fornire un tocco di colore e vivacità all'interno della stanza, rendendo l'ambiente più attraente e invitante.


L'arredamento con piante può essere adattato a qualsiasi stile di arredamento, dalla casa moderna a quella classica. La scelta delle piante corrette può contribuire a creare un'atmosfera specifica e a esprimere la personalità dei proprietari.


iStock-1268045137jpg

iStock.com/ Grumpy Cow Studios


In particolare, piante come il Potos o la Sanseveria sono note per le loro proprietà benefiche e sono spesso scelte specificatamente per le case e gli uffici grazie all’impatto positivo sulla qualità dell'aria. Attraverso il processo di fotosintesi, le piante assorbono anidride carbonica e rilasciano ossigeno, contribuendo a mantenere un ambiente interno sano.  Inoltre, molte piante sono in grado di assorbire sostanze chimiche nocive presenti nell'aria come il benzene e la formaldeide, che possono essere rilasciate da materiali da costruzione, vernici o mobili. Potos e Sanseveria sono particolarmente efficaci in questo senso, grazie alla loro capacità di assorbire inquinanti e di purificare l'aria circostante.

Le piante possono anche contribuire a mitigare alcuni disturbi fisici comuni. Ad esempio, l'umidità generata dalle piante può aiutare a lenire la pelle secca e le irritazioni delle vie respiratorie. 

Il Potos, noto anche come "Epipremnum aureum", è una pianta rampicante che si adatta facilmente a diversi ambienti. Con le sue foglie verdi e lussureggianti, è in grado di decorare armoniosamente ogni spazio. È anche una delle piante più efficaci nel filtrare l'aria e rimuovere sostanze tossiche dall'ambiente circostante.

La Sanseveria, conosciuta anche come "lingua di suocera", è un'altra pianta popolare per l'arredamento di interni. È caratterizzata da foglie rigide, verticali e verdi, che possono dare un tocco di eleganza e stile all'ambiente. La Sanseveria ha la capacità di assorbire sostanze chimiche volatili come il biossido di carbonio e il monossido di carbonio, che possono essere dannosi per la salute umana. Risulta essere particolarmente utile nella purificazione dell'aria, soprattutto durante la notte, quando molti altri vegetali smettono di svolgere il loro processo di fotosintesi.

In conclusione, se si desidera creare un ambiente domestico o lavorativo sano, rilassante ed esteticamente piacevole, le piante possono essere considerate un elemento essenziale.


Caterina Boccardi